Tata Somba: i castelli di argilla e la scarnificazione del corpo

7 dicembre 2017 

Analogamente ai Tamberma del Togo, anche i Somba del Benin hanno imparato a vivere in case fortificate di argilla, veri e propri castelli in miniatura, per scopi difensivi. Ma quel che contraddistingue particolarmente questo popolo, è la scarnificazione del volto e di altre parti del corpo come rito di iniziazione per dimostrare coraggio ed appartenenza alla tribù.

Castello di argilla
Come abbiamo già avuto modo di osservare nel Togo settentrionale, anche nel nord del Benin è nata la tradizione di costruire case fortificate dalle sembianze di veri e propri castelli di argilla in miniatura, per difendersi dai soldati dei re delle tribù nemiche che, durante la tratta degli schiavi nel XVII secolo, rastrellavano le regioni dell'Africa Occidentale per catturare gente da vendere agli occidentali o da barattare con merci introvabili nel continente.
Castello in miniatura
Un castello in miniatura somiglia ad una piccola fortezza ed all'esterno, non lontano dalla porta, non può mancare il feticcio preparato con varie parti di animali che, secondo la religione animista, proteggerebbe la casa ed i suoi abitanti dagli spiriti negativi.
Feticcio
Interno del castello di argilla Primo piano del castello
Cucina tradizionale
L'interno dei castelli in miniatura presenta un piano terra utilizzato come magazzino e come cucina, attraverso il quale si accede ad un secondo piano dotato di un'ampia terrazza.
Scala tradizionale Africa Occidentale
Una serie di scale tradizionali, costruite ricavando gli appigli per i piedi da un unico tronco di albero, permettono di accedere al secondo piano del castello di argilla, dove trovano posto i granai ed altri locali, oltre ad una ampia terrazza.
Granaio dei Somba
Villaggio Somba
Dalla terrazza dei castelli di argilla si può ammirare un bel panorama sul villaggio e sulla savana con gli immancabili baobab.
Semi lasciati ad asciugare Terrazza del castello Somba
Cereali nella savana
La terrazza della casa di argilla viene utilizzata come luogo sicuro dove mettere a seccare i cereali, prevalentemente miglio, sorgo e mais che, una volta asciutti, verranno immagazzinati nei granai.
Ripostiglio Camera da letto

Dalla terrazza del castello di argilla, si accede alle torri, le quali non sono altro che angusti locali adibiti a granaio, a camera da letto, oppure a magazzino.
Scala ricavata da un tronco di albero
Ma ora torniamo giù attraverso la scala tradizionale, per esplorare ancora un po' questo interessante villaggio del Benin settentrionale.
Volto scarnificato Scarnificazione dei Somba in Benin
Scarnificazioni del volto Scarnificazione volto
I Somba del Benin si riconoscono per la presenza di scarnificazioni sul volto e su altre parti del corpo. La scarnificazione ha lo scopo di iniziare la persona alla vita adulta, dimostrando coraggio, oltre che per identificare la tribù di appartenenza o la famiglia e viene praticata sia agli uomini e sia alle donne. Normalmente viene scarnificato il volto, il ventre e la schiena.
Popolo Somba
Casa dei Somba Castelli di argilla
Castello in miniatura Somba del Benin
Passeggiando tra i castelli di argilla, o Tata Somba, nel Benin settentrionale, veri e propri castelli in miniatura considerati dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità per la loro architettura tra le più interessanti di tutto il continente d'Africa.
La facciata in argilla dei castelli mostra disegni simili a quelli sul volto e sul ventre delle persone, ottenuti con il rito della scarnificazione.
Cereali dei Somba Cereali nella savana
Miglio Sorgo
Arachidi Panorama dal castello
Le terrazze dei castelli di argilla, con i semi lasciati ad asciugare durante la stagione secca. La struttura viene costruita utilizzando argilla impastata a sterco di animali e paglia, e viene rinforzata con una armatura di legno. L'impermeabilizzazione si ottiene passando ogni anno un infuso di tamarindo sul tetto. La terrazza è molto robusta e può sopportare un peso notevole.
Villaggio nel Benin Somba del Benin del nord
Il paesaggio della savana del Benin settentrionale, tra grandi baobab, castelli in miniatura e bambini sempre molto curiosi di incontrare i turisti.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Informazioni e consigli di viaggio Ghana, Togo e Benin

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.