Escursione a Pindaya Caves nelle grotte delle migliaia di Buddha

10 ottobre 2014 

Pindaya è un piccolo centro agricolo che sorge tra i monti del Myanmar centrale, conosciuto per ospitare una grotta che contiene miglia di statue di Buddha donate dai fedeli della Birmania e del resto del mondo. Ma la grotta (Pindaya Caves) non è l'unica attrazione della regione: il suolo particolarmente fertile offre infatti stupendi paesaggi di campagna dove gli agricoltori sono impegnati nelle loro attività quotidiane e dove piccole aziende a conduzione familiare si ingegnano per fabbricare di tutto, utilizzando solo prodotti naturali. Un tour a Pindaya è quindi decisamente consigliato a tutti coloro che visitano la regione del lago Inle, dal momento che la cittadina si trova solo ad un paio di ore di strada da quest'ultimo.

Campo di ginger Pianta di ginger
Campagna in Myanmar


Pindaya si trova nel Myanmar centrale, non lontano dal lago Inle, in una regione a forte impronta agricola grazie al suolo particolarmente fertile. In queste foto osserviamo campi di ginger che virano al giallo in prossimità del periodo di raccolta.
Campo di cavoli
Cavoli

La regione è caratterizzata anche da vasti appezzamenti di terra coltivati con i cavoli e durante il periodo della raccolta (queste foto sono state scattate ad inizio ottobre) non è raro osservare numerosi carri carichi di questi ortaggi pronti per essere inviati ai centri di smistamento.
Percolato di zucchine
Questo ortaggio è una zucchina allevata in fitti pergolati, particolarmente apprezzata in Myanmar e consumata in molti modi diversi.
Mercati generali in Myanmar Trasporto dei cavoli
Carretto con le ceste


L'attività presso i mercati generali dei vari villaggi è piuttosto frenetica: qua giungono i prodotti direttamente dalla campagna, vengono scelti, confezionati, e quindi spediti in tutto il Myanmar.
Cernita delle patate
Sacchi di patate

Le patate vengono divise in base al diametro, confezionate in sacchi e quindi caricate sui camion per essere distribuite tra le varie regioni del Myanmar.
Ginger Cernita dei pomodori
Zucche


La stessa sorte tocca alle radici di ginger (foto in alto a sinistra), ai pomodori (foto in alto) ed alle zucche (foto a sinistra).
I prodotti vengono confezionati, pesati e caricati sui camion. Un singolo sacco di cioplle o patate può pesare fino ad 80 chili, così gli operai si caricano sulla schiena pesi davvero incredibili.
Pasta di gelso da carta Carta di gelso
Carta coreccia di gelso Pindaya è conosciuta per la produzione di ombrelli di carta realizzati esclusivamente con prodotti naturali. Anzitutto vengono prodotti fogli di carta che costituiranno la copertura dell'ombrello: questi derivano dalla lavorazione della corteccia di un albero (Broussonetia papyrifera, comunemente conosciuto come Gelso da carta) fino ad ottenere una pasta (foto in alto a sinsitra) che viene successivamente spalmata in un telaio impiegando un po' di acqua (foto in alto). Dopo l'asciugatura, il foglio di carta è pronto (foto a sinistra).
Tornio manuale
Supporto per raggiera di ombrello

Tramite un tornio azionato da un pedale ed un utensile tenuto a mano, vengono prodotti i supporti per la raggiera dell'ombrello, utilizzando tronchi di bambù.
Sistema blocco ombrello
In pochi istanti, solo con l'ausilio di un coltello, viene realizzato il manico dell'ombrello ed il sistema di blocco e sblocco della copertura.
Ombrello di carta
Ombrelli di carta

Dopo aver inserito i raggi, anch'essi realizzati in bambù, viene applicata la copertura di carta di gelso, la quale viene incollata impiegando colla di riso. Nella foto in alto, il prodotto finito. La colorazione è eseguita anch'essa con prodotti naturali, ed alcuni coloranti come il rosso, garantiscono anche l'impermeabilità dell'ombrello alla pioggia.
Santuario Pindaya Caves
Ingresso al santuario

Tuttavia Pindaya è una località conosciuta soprattutto per ospitare una grotta sacra (Pindaya Caves) dove al suo interno sono custodite migliaia di statue di Buddha. Un tempo questo luogo sacro poteva essere raggiunto solo risalendo il ripido fianco della montagna con una lunga scalinata, ma successivamente sono stati costruiti alcuni ascensori per facilitare la visita anche ai fedeli più anziani.
Pindaya Caves
Lo stupore inizia immediatamente, non appena si entra nella grotta: migliaia di statue di Buddha di tutte le dimensioni, ricoprono il pavimento e le pareti della grotta.
Statue di Buddha
Statua di Buddha


Foto delle statue di Buddha nelle Pindaya Caves.
Grotte a Pindaya Stupa
Pindaya


All'interno della grotta sono presenti anche alcuni stupa (foto centrale). Le statue di Buddha sono, al 2014, quasi 9000 ma sono in constante aumento in quanto queste vengono continuamente donate dai fedeli della Birmania e del resto del mondo. La grotta si estende nella montagna per circa 150 metri, pertanto c'è ancora spazio per ospitare numerose statue.
Nicchia di meditazione
Una piccola nicchia di meditazione che può essere raggiunta solo strisciando in uno stretto cunicolo.
Grotte Pindaya



Foto Pindaya Caves. Le statue di Buddha di tante dimensioni diverse, all'interno delle Pindaya Caves.
Statue di Buddha a Pindaya
Le statue di Buddha non sono solo in bronzo o altri metalli, ma alcune sono in marmo o ceramica.
Foto statue di Buddha.
Fedeli che omaggiano Buddha con oro I fedeli in pellegrinaggio nelle Pindaya caves omaggiano Buddha attaccando lamine d'oro ad alcune statue. La lamina d'oro viene applicata aiutandosi con la foglia di carta di bambù confezionata assieme alla lamina stessa, che funziona come lo sticker di un adesivo.
Fedeli in preghiera
Fedeli in preghiera nelle Pindaya Caves.
Hotel a Pindaya Conqueror Pindaya
Conqueror Resert Hotel


Dove alloggiare a Pindaya? Il Conqueror Resort Hotel a Pindaya è una bella struttura eco-sostenibile realizzata quasi interamente in legno e bambù intrecciato, dove non mancano gran parte delle comodità, incluso il wifi anche nei bungalow più distanti dall'edificio principale.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Informazioni e consigli di viaggio Myanmar / Birmania

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.