Viaggio alla Roccia d'Oro con escursioni a Bago

13 e 14 ottobre 2014 

La Roccia d'Oro, o Golden Rock, è uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio di tutto il Myanmar e consiste in un grosso masso laminato in oro, dal precario equilibro sull'orlo di un burrone. Conosciuta anche come Pagoda Kyaiktiyo, richiede un lungo viaggio da Yangon passando per Bago, interessante città che offre spunti per numerose escursioni, come la visita dello stupa più alto di tutta la Birmania.

Roccia d'oro
La destinazione del giorno, per questa escursione da Yangon, è la Roccia d'Oro (Golden Rock) o Pagoda Kyaiktiyo, importantissima località di pellegrinaggio buddista in Myanmar. Raggiungere questo luogo a 1100 metri di altitudine, lungo le montagne dello Yoma orientali, non è semplice o veloce, ma andiamo con ordine...
Come raggiungere Golden Rock? Dopo un lungo trasferimento in auto da Yangon, raggiungo la cittadina di Kinpun ai piedi del monte Kyaiktiyodove è permesso continuare il viaggio per Golden Rock solo a bordo di grossi camion autorizzati a percorrere la pericolosa strada che arriva in cima. E' molto interessante e confortante sapere che la tariffa di 3000 o 2500 kyat (pari a poco più di un paio di Euro) comprende anche l'assicurazione sulla vita, come spiegato da questo cartello affisso nella stazione.
Come raggiungere Golden Rock Bus per Golden Rock
I camion sono scoperti e partono da Kinpun soltanto quando sono pieni all'inverosimile, con turisti e locali stretti e compressi come sardine. Raggiungere la Roccia d'Oro durante la stagione delle piogge potrebbe essere poco confortevole e difficoltoso. Il viaggio a bordo del camion dura circa 45 minuti e copre una distanza di 16 chilometri.
Poco prima dell'arrivo a destinazione, il bigliettaio raggiunge i sopravvissuti a bordo e riscuote il prezzo del biglietto.
Cibo di strada



In cima al monte Kyaiktiyo c'è un piccolo villaggio con varie costruzioni che includono anche qualche hotel spartano dove poter passare la notte, soluzione vivamente consigliata per poter osservare la Roccia d'Oro al tramonto ed all'alba, quando tutto diventa più suggestivo.
Monaco buddista
La Roccia d'Oro, o Golden Rock, è un grosso masso granitico ricoperto di oro dai fedeli che vi si recano in pellegrinaggio, impiegando, come già visto molte altre volte in Birmania, sottili lamine di oro. La Roccia d'Oro, che ha un'altezza di circa 7 metri ed una circonferenza di 15, si trova in precario equilibrio sull'orlo di un altro grande masso granitico e poggia su un piano inclinato dalla superficie molto modesta.
Golden Rock
Rocce in equilibrio
Foto Golden Rock. La superficie di contatto tra la Roccia d'Oro ed il piano inclinato sottostante. Si crede che la roccia sia in realtà trattenuta da un capello di Buddha.
Fedele in preghiera
Superficie della roccia d'oro I fedeli in pellegrinaggio alla Golden Rock, pregano ed omaggiano Buddha attaccando lamine d'oro sulla roccia, la quale è ormai completamente ricoperta con più strati del prezioso metallo. L'accesso alle immediate vicinanze della Roccia d'Oro, cosi come in tutti gli altri luoghi particolarmente sacri del Myanmar, è riservato ai soli uomini, in quanto secondo la versione dei meriti del Buddismo in Birmania, le donne sarebbero un gradino al di sotto degli uomini.
Il sole si abbassa e "tramonta" dietro la Roccia d'Oro.

Nelle immediate vicinanze della Roccia d'Oro ci sono numerosi piccoli santuari dove i fedeli pregano.
Un santuario in cima ad una collinetta offre una bella vista sullo stupa alto circa 7 metri montato sulla cima della Golden Rock.
Intanto, qualche bancarella vende crepes con la pasta a base di riso.
Pagoda Kyaiktiyo
Foto Roccia d'Oro. La Roccia d'Oro è particolarmente suggestiva al tramonto e, dal momento che il servizio navetta fra il santuario e Kinpun non è attivo di notte, potrebbe essere consigliabile dormire in uno degli hotel spartani presenti in cima alla montagna, invece di visitare il santuario frettolosamente di giorno.
Monte Kyaiktiyo
Kyaiktiyo
Roccia d'oro di notte
Fedeli che accendono candeline

Durante la notte la Golden Rock viene illuminata, mentre i fedeli accendono candeline e bruciano incenso.
Strada per Golden Rock Strada per Roccia d'Oro
Il mattino seguente i inizia il lungo viaggio di rientro verso Yangon, salendo sopra ad uno di questi camion diretti a Kinpun che percorrono la stretta e tortuosa strada di collegamento tra il santuario e il resto del mondo.
Fogli di gomma fresca
Di strada da Kinpun a Yangon, visito una piantagione di caucciù, dove trovo alcuni fogli di gomma prodotti qualche giorno prima, stesi ad asciugare.
Caucciù
Piantagione di caucciù

La piantagione di caucciù consiste in una vera e propria foresta, dove dai tronchi incisi fuoriesce un lattice che viene raccolto e successivamente lavorato.
Pompelmi giganti
Questa regione del Myanmar è conosciuta anche per la produzione di enormi pompelmi, molto gustosi e non particolarmente amari.
Tempio Shwemawdaw



Bago è una città a 2-3 ore di viaggio da Yangon che ospita alcune interessanti attrazioni, come la Pagoda Shwemawdaw conosciuta per essere la più alta del Myanmar.
Pagoda Shwemawdaw
Con i suoi 114 metri di altezza, il tempio di Shwemawdaw risulta essere la pagoda più alta della Birmania. Risalente al X secolo, la struttura è stata più volte danneggiata da terremoti, ristrutturata e modificata nel corso dei secoli.
Fedele buddista
A spasso con l'ombrello da sole
Shwemawdaw

Camminare a piedi nudi durante le ore centrali di una calda giornata di fine estate, non è proprio confortevole... ma i fedeli ci sono abituati (l'accesso a tutti i luoghi sacri della Birmania è permesso solo senza scarpe e senza calzini, anche per i turisti).
La struttura in mattoni rappresenta la parte sommitale dello stupa centrale, collassata e caduta nel 1917 durante un terremoto.
Pitone Pitone sacro



Il tour a Bago prosegue visitando un tempio dove assieme ad i monaci vive un pitone di 26 anni considerato sacro.
palazzo reale di Kanbawzathadi
Visito quindi il palazzo reale di Kanbawzathadi, originariamente costruito per il re Bayinnaung nel XVI secolo, ma distrutto pochi anni dopo da un incendio e ricostruito tra il 1990 ed il 1992.
La particolarità del palazzo di Kanbawzathadi era di essere sorretto da centinaia di pilastri costituiti da un singolo pezzo di legno di teak, alcuni dei quali (foto a destra) sono stati estratti durante gli scavi archeologici ed affiancati ai moderni piloni in cemento.
Kanbawzathadi


Foto del palazzo di Kanbawzathadi a Bago in Birmania.
Buddha reclinato Buddha di Shwethalyaung
Il viaggio a Bago continua con una escursione presso il Buddha di Shwethalyaung, statua lunga 55 metri ed alta 15, che rappresenta la seconda statua di Buddha più grande del mondo. Risalente al X secolo, la statua è stata recentemente restaurata.
Pagoda Kyaikpun
A Bago visito anche la Pagoda Kyaikpun, dove ci sono 4 statue alte 27 metri di Buddha seduto, orientate secondo i punti cardinali.
Memoriale caduti II guerra mondiale
Poco prima di raggiungere Yangon, visito un memoriale dedicato ai caduti della II seconda guerra mondiale.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Informazioni e consigli di viaggio Myanmar / Birmania

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.