Crociera in Antartide con estensione in Georgia Australe ed alle isole Falkland
sulle orme di Sir Ernest Shackleton

Marzo 2005

° ° °

Itinerario della crociera in Antartide | Informazioni utili Antartide | Foto crociera Antartide e racconto
Contatti e Copyright | In english please

° ° °

ITINERARIO CONSIGLIATO PER UNA CROCIERA IN ANTARTIDE

Quale itinerario scegliere per una crociera in Antartide?

° ° °

COSE DA SAPERE PRIMA DI PRENOTARE UN TOUR IN ANTARTIDE
INFORMAZIONI UTILI E MITI DA SFATARE

PERCHE' ANDARE IN ANTARTIDE? COSA FARE E COSA VEDERE IN ANTARTIDE?

L'Antartide rappresenta l'ultima frontiera del viaggiatore ed è un luogo unico al mondo per la bellezza dei paesaggi forgiati da una natura estrema, talvolta violenta. Il ghiaccio, nelle sue forme bizzarre che includono iceberg delle dimensioni di una regione italiana, è il padrone dell'Antartide e la sua grande variabilità rende ogni viaggio unico, anche percorrendo la stessa rotta infinite volte. La fauna è composta da milioni di pinguini che spesso si radunano in immense colonie vaste fino all'orizzonte, senza dimenticare i grandi mammiferi marini, che includono anche molte specie di cetacei. La Georgia del Sud non è soltanto una possibile estensione di un tour in Antartide, ma rappresenta un viaggio nel viaggio, tanto è vero che si vanno diffondendo sempre più le crociere dedicate esclusivamente a questa piccola isola unica al mondo, sperduta nel tempestoso mar di Scotia, dove la storia sull'esplorazione dell'Antartide si fonde ad una natura che pullula di vita più di una savana africana. Le isole Falkland sono invece un arcipelago dove appassionati naturalisti possono osservare numerose specie di pinguino, gli elefanti marini e svariate specie di uccelli, anche attraverso tour overland che non devono sottostare ai rigidi orari imposti da una crociera.



COME ARRIVARE IN ANTARTIDE?

L'Antartide è uno dei luoghi più inaccessibili del mondo e non ci sono aeroporti serviti da regolari voli di linea. A parte qualche aereo charter, il cui costo del biglietto è generalmente a quattro cifre, i turisti raggiungono l'Antartide con navi che partono prevalentemente da Ushuaia (Argentina) o più raramente da Punta Arenas o da Stanley (capitale delle isole Falkland). Recentemente si stanno aggiungendo partenze anche da altre città del Sud America, come Buenos Aires o Montevideo. La traversata dello stretto di Drake, il braccio di mare che separa l'estremità meridionale del continente americano dalla Penisola Antartica, dura poco meno di due giorni ed è la parte del viaggio più temuta da coloro che soffrono il mal di mare. A tal proposito si vanno diffondendo sempre più le crociere che partono dalle isole Shetland Australi (molto vicine alla Penisola Antartica), raggiunte a loro volta da voli charter che attraversano lo stretto di Drake in sole due ore e mezza. La Georgia del Sud è invece raggiungibile solo con 2-3 giorni di navigazione da Ushuaia, da Stanley (isole Falkland) o dalla stessa Penisola Antartica e non esistono aeroporti di alcun tipo. Se decidete invece di visitare il settore orientale dell'Antartide, dovrete imbarcarvi in Australia, Tasmania o Nuova Zelanda, navigando per 5-6 giorni per senso di marcia. Qualunque sia il punto esatto di imbarco per il vostro viaggio in Antartide, raccomando di raggiungere tale punto almeno due notti prima dell'effettiva partenza, così da ridurre il rischio di arrivare tardi (o magari senza bagaglio) in caso di qualunque disguido con il volo intercontinentale.

COME PRENOTARE UN TOUR IN ANTARTIDE?

Le crociere in Antartide possono essere facilmente prenotate attraverso numerosi tour operator specializzati in queste destinazioni, come ad esempio Polar Cruises utilizzato da me personalmente. Sebbene i costi di queste crociere siano alti, molto alta è anche la domanda e spesso le navi risultano al completo un anno ed oltre prima della partenza. Pertanto, una volta che avete deciso di andare in Antartide, prenotate subito, anche se manca più di un anno, per evitare delusioni. Se viaggiate da soli, l'agenzia viaggi si preoccuperà di assegnarvi un compagno di cabina, per evitare i proibitivi costi del supplemento per la cabina singola.



QUALE NAVE SCEGLIERE PER UNA CROCIERA IN ANTARTIDE?

Scegliere la nave giusta per la vostra crociera in Antartide può fare la differenza, in quanto le rigide disposizioni internazionali in materia di conservazione della natura, impongono regole che limitano, tra le altre cose, il numero di turisti che possono sbarcare contemporaneamente. Le navi più piccole, in grado di trasportare al massimo 50 turisti, sono quelle che permettono di sfruttare al massimo il già limitato tempo a disposizione durante le soste, sia perché non è richiesta turnazione di gruppi più piccoli, e sia perché risulta più semplice e veloce il trasbordo sui gommoni che conducono di volta in volta sulla terraferma. Qualunque nave in grado di trasportare più di 100 passeggeri dovrebbe essere evitata, sebbene le navi di maggiori dimensioni diano meno problemi di mal di mare. E' importante precisare che gran parte delle crociere in Antartide non sono operate con vere navi rompighiaccio, ma con navi a scafo rinforzato, in grado di sopportare bene l'impatto con piccoli iceberg e pezzi di pack alla deriva (le condizioni del pack presente lungo le normali rotte dei tour non richiedono l'impiego di potenti navi atte a spaccare fisicamente lo strato di ghiaccio, in quanto questo è generalmente inesistente o molto limitato in estate). La crociera in Antartide presentata in questo reportage si è svolta a bordo della nave Prof. Molchanov da circa 50 posti, della quale trovate una approfondita recensione con foto a seguire in questo articolo.

VALE LA PENA ANDARE ANCHE IN GEORGIA AUSTRALE ED ALLE ISOLE FALKLAND?

Assolutamente si! Se avete a disposizione un numero adeguato di giorni (inclusi i voli bisogna mettere a preventivo almeno tre settimane di viaggio) ed un budget sufficiente, la Georgia del Sud e le isole Falkland sono destinazioni stupende, forse le più belle del pianeta, se amate la natura ed i pinguini. In Georgia Australe il paesaggio è meno estremo ed imponente rispetto all'Antartide, ma è una delle poche isole al mondo dove potrete osservare i meravigliosi pinguini reali (cugini stretti del pinguino imperatore), e non un singolo pinguino o piccoli gruppi, ma colonie composte da decine di migliaia (se non centinaia di migliaia) di individui che non sono soltanto "inseriti" nel paesaggio, ma che compongono il paesaggio stesso. In Georgia Australe (spesso chiamata Georgia del Sud) potrete visitare anche le storiche stazioni dei balenieri, divenute ormai villaggi fantasma abbandonati da decenni e trasformati in grandi musei a cielo aperto, o magari potrete rendere omaggio al grande esploratore Sir Ernest Shackleton presso la sua tomba nel villaggio di Grytviken. Pertanto, non sottovalutate la possibilità di andare anche in Georgia Australe, in quanto tra le persone che hanno visitato entrambe le destinazioni, molte riferiscono di aver preferito la Georgia Australe rispetto all'Antartide. Alle isole Falkland troverete invece un ambiente totalmente diverso dall'Antartide e dalla Georgia del Sud, senza ghiacci, ma con bellissime spiagge di sabbia bianca fine, dove passeggiano indisturbati pinguini appartenenti a diverse specie. Le ripide scogliere delle Falklands sono invece l'ambiente ideale dove osservare i bellissimi pinguini saltaroccia, così chiamati per la loro abitudine di scalare pareti verticali saltando a piedi pari di appiglio in appiglio. Sia in Georgia Australe e sia alle Falkland, potrete osservare gli enormi elefanti marini, incontro che diventa meno frequente in Antartide.

E' POSSIBILE VEDERE I PINGUINI IMPERATORE DURANTE UNA NORMALE CROCIERA IN ANTARTIDE?

Il pinguino imperatore è il pinguino più grande del mondo e forse è anche il più bello come portamento e livrea. Purtroppo il pinguino imperatore vive in luoghi molto remoti ed isolati, lungo le coste più impervie del continente antartico, spesso irraggiungibili. Eccetto per una piccola colonia di pinguino imperatore presente lungo l'estremità settentrionale della Penisola Antartica, sulle sponde del mar di Weddel, tutte le altre famiglie vivono molto più a sud e possono essere visitate soltanto noleggiando piccoli aerei il cui costo può raggiungere quello di un mini appartamento in periferia, oppure con grosse navi rompighiaccio che comunque non forniscono alcuna garanzia di successo. La colonia presente lungo la Penisola Antartica è invece raggiungibile più facilmente attraverso crociere generalmente dedicate al solo obiettivo di vedere i pinguini imperatore, ma il cui costo al 2014 parte da un minimo di novemila Euro. Detto questo, aggiungo che talvolta con un pizzico di fortuna, si può osservare qualche esemplare isolato di pinguino imperatore anche durante una normale crociera, ma questo non ha nulla a che vedere rispetto a trovarsi circondati di pinguini imperatore presso una vera colonia sul pack o sulla terraferma.

COME PREVENIRE IL MAL DI MARE?

Se state leggendo questo paragrafo forse desiderate andare in Antartide, ma magari vi starete chiedendo se si soffre il mal di mare, anche in virtù del fatto che siete anche particolarmente sensibili a questo fastidioso disturbo. I mari a quelle latitudini sono tra i più tempestosi del pianeta e le onde che si generano durante le situazioni più estreme possono superare i dieci metri di altezza, mettendo a dura prova la resistenza di passeggeri ed equipaggio. Ma questo fortunatamente non costituisce la regola in quanto il mare mosso (e non è detto che lo sia necessariamente per tutto il tempo) esiste prevalentemente durante le traversate oceaniche, quindi nello stretto di Drake (due giorni per senso di marcia) o nel mar di Scotia (per cinque giorni, solo se andate anche in Georgia Australe ed alle Falklands). Quando la nave è ancorata lungo la Penisola Antartica oppure al largo della Georgia Australe, il mare è quasi sempre piatto in quanto protetto da numerose barriere naturali. I seguenti consigli possono essere utili a prevenire il mal di mare:

  • Scegliete una nave più grande (minimo 100 posti più l'equipaggio)
  • In fase di prenotazione della crociera, fate presente il vostro problema con il mal di mare e chiedete di poter avere una cabina il più possibile vicino al baricentro della nave. Evitate tassativamente di stare a poppa, a prua oppure ai piani più alti, in quanto durante il rollio le escursioni sono decisamente maggiori in quelle posizioni.
  • Una volta a bordo evitate di mangiare cibi grassi difficilmente digeribili, ma fate comunque in modo di avere sempre qualcosa nello stomaco, in quanto lo stomaco vuoto aumenta la sensazione di nausea. Evitate gli alcolici e le bevande eccitanti.
  • Se ne avete la possibilità, guardate fuori dal finestrino e fissate un punto di riferimento fermo. Cercate di passare del tempo all'aria aperta (clima e rollio permettendo), evitando di stare vicino a persone a loro volta sofferenti.
  • Se avete deciso di utilizzare il cerotto alla scopolamina (per esempio Transcop), assicuratevi di applicarlo svariate ore prima di salire sulla nave, cosicché ci sia tempo sufficiente per iniziare ad assimilare il principio attivo. Se avete deciso di utilizzare invece antistaminici o altri medicinali, attenetevi scrupolosamente alle istruzioni fornite.
  • In caso di malessere, provate a sdraiarvi tenendo gli occhi chiusi (sarebbe meglio sdraiarsi in direzione parallela a quella delle onde)
  • Lavorate sempre sulla prevenzione del disturbo (anche se vi sentite bene) in quanto il mal di mare diventa più difficile da curare una volta definitivamente sopraggiunto.

QUALE E' IL PERIODO MIGLIORE PER ANDARE IN ANTARTIDE?

La stagione migliore per visitare l'Antartide, la Georgia del Sud e le Isole Falkland, corrisponde all'estate australe, più o meno da Ottobre a Marzo. Ci sono molteplici differenze di mese in mese, pertanto il periodo esatto andrebbe scelto in base ai propri interessi:

  • Ottobre-Novembre: i pinguini si riuniscono in grandi colonie sulla terraferma e formano le coppie, costruendo contestualmente i nidi, mentre i maschi dominanti di elefante marino lottano per il proprio harem (fine Settembre - Ottobre). Alle latitudini più meridionali c'è ancora molto ghiaccio ed il paesaggio è ancor più estremo e surreale (questo potrebbe rendere la navigazione meno facile e con più imprevisti).
  • Dicembre-Gennaio: i pinguini hanno uova e pulcini (a seconda della specie) e gli adulti si alternano tra battute di pesca e guardia al nido. Gli elefanti marini e gli altri mammiferi hanno i cuccioli e trascorrono molto tempo sulla spiaggia, mentre le giornate lunghissime terminano in tramonti che diventano un tutt'uno con l'alba. Questo è certamente il periodo migliore per visitare l'Antartide.
  • Febbraio-Marzo: a seconda della specie, i pinguini fanno la muta e una volta che hanno sostituito il piumaggio, abbandonano le colonie lasciando quest'ultime completamente deserte (i pinguini di Adelia sono i più precoci e sono seguiti dai pinguini macaroni, mentre i pinguini papua, quelli dal sottogola ed i saltaroccia sono tra gli ultimi, intorno ad inizio Aprile). Il mare più libero dai ghiacci permette di navigare anche nelle insenature più protette, mentre le balene danno spettacolo con i loro sbuffi e le acrobazie fuori dall'acqua.

I pinguini che fanno eccezione al modello sopra descritto, sono quelli reali, cugini stretti del pinguino imperatore. Il pinguino reale è sostanzialmente stanziale ed avendo un ciclo riproduttivo di 14 mesi, è possibile osservarli in tutti i periodi dell'anno sia allo stadio giovanile, sia adulto e sia in fase di muta. Ricordiamo che, relativamente all'itinerario discusso in questo diario di viaggio, il pinguino reale è diffuso solo in Georgia Australe e, in numero limitato, alle isole Falkland.

COME E' IL CLIMA IN ANTARTIDE? FA SEMPRE MOLTO FREDDO?

Quando si pensa all'Antartide, ci si immagina un luogo talmente freddo, che qualunque cosa congela in pochi minuti. In realtà, anche se l'Antartide è certamente il luogo più freddo del pianeta, bisogna considerare che i normali tour sono limitati alle aree costiere e che questi si svolgono soltanto durante l'estate, quando la temperatura media al livello del mare è generalmente di svariati gradi sopra lo zero, con poche differenze tra il giorno e la notte. Non bisogna tuttavia dimenticare che Antartide e Georgia del Sud sono luoghi spesso spazzati da forti venti che fanno percepire una temperatura più bassa di quella effettiva e che questi possono essere accompagnati da pioggerellina sottile con qualche fiocco di neve.

COME VESTIRE IN ANTARTIDE?

Durante le escursioni in Antartide è di fondamentale importanza vestire in più strati, da aggiungere o rimuovere all'occorrenza, a seconda della radiazione solare, del vento e dell'attività fisica. Per le precipitazioni, ma anche per gli spruzzi d'acqua di mare che possono arrivare durante gli spostamenti in gommone, è importante che lo strato più esterno sia impermeabile e di ottima qualità. Il momento più freddo durante le escursioni in Antartide è forse proprio quello a bordo dei gommoni, utilizzati sia per fare mini-crociere dove la nave non può arrivare, sia per trasportare i passeggeri sulla terraferma (il vantaggio di vestire a strati è proprio quello di potersi coprire bene durante la navigazione in gommone, per poi scoprirsi una volta raggiunta la terraferma). Dal momento che il trasbordo dal gommone avviene in acqua lungo la spiaggia, senza possibilità di attraccare, occorre essere dotati di buoni stivali di gomma impermeabili che arrivino al ginocchio, mentre un buon cappello e ottimi guanti proteggeranno dal vento freddo.

DOVE TROVARE ALTRI DIARI DI VIAGGIO IN ANTARTIDE?

Per ulteriori foto sui pinguini vedere anche il mio successivo viaggio alle Isole Falkland e sulle isole subantartiche appartenenti ad Australia e Nuova Zelanda.



° ° °

RECENSIONE COMPLETA E FOTO ANTARTIDE, GEORGIA AUSTRALE, ISOLE FALKLAND

MD-80 Austral Lineas - Argentina Volo dall'Italia ad Ushuaia via Madrid e Buenos Aires <<-- VAI
Qualche foto scattata durante il lungo viaggio dall'Italia ad Ushuaia, via Madrid e Buenos Aires, con Iberia ed Austral Lineas.
Parco nazionale Tierra del Fuego Tour ad Ushuaia nel parco nazionale Tierra del Fuego <<-- VAI
Ushuaia, nell'estremo sud dell'Argentina, rappresenta il punto di inizio e di fine della crociera. Approfitto di qualche ora di tempo per una brevissima escursione del parco nazionale Tierra Del Fuego.
Nave Prof. Molchanov Recensione della nave Prof. Molchanov impiegata in Antartide <<-- VAI
Date le sue ridotte dimensioni e la capacita' di navigare anche fra lastre di ghiaccio e piccoli iceberg, questa nave rappresenta il mezzo ideale per visitare l'Oceano Atlantico Meridionale e la Penisola Antartica.
Paradise Bay - Antartide Escursione in Antartide a Paradise Bay <<-- VAI
Una mini crociera a bordo dei gommoni fra immensi ghiacciai ed iceberg, è seguita dallo sbarco a Paradise Bay in Antartide nei pressi della stazione Argentina ormai abbandonata di Almirante Brown, dove c'è anche una numerosa colonia di pinguini papua.
Lemaire Channel - Antartide Attraversamento del pack nel canale di Lemaire in Antartide <<-- VAI
Il canale di Lemaire e' uno stretto passaggio che separa il continente Antartico dalle isole circostanti. Le condizioni di ghiaccio molto severe, non hanno impedito alla nave di esplorarlo agilmente grazie allo scafo rinforzato, pur non essendo una vera rompighiaccio.
Port Lockroy - Antartide Escursione a Port Lockroy in Antartide presso la base scientifica britannica <<-- VAI
A Port Lockroy in Antartide esiste una stazione britannica, un ufficio postale normalmente funzionante, oltre ad una numerosa colonia di pinguini papua che in questo momento dell'anno (inizio Marzo) fanno la muta.
Neko Harbour - Antartide Tour in Antartide a Neko Harbour tra pinguini e otarie dalla pelliccia <<-- VAI
Un luogo di una bellezza stravolgente, con enormi ghiacciai, iceberg, pinguini papua, foche, otarie dalla pelliccia e balene che nuotano liberamente nella baia. Uno dei luoghi più belli visitati lungo la Penisola Antartica.
Orne Island - Antartide Crociera in Antartide ad Orne Island circondata da grandi iceberg <<-- VAI
Orne Island e' una piccola isola abitata da colonie di pinguini dal sottogola, pinguini papua, oltre a numerose otarie alla pelliccia. L'isola è circondata da iceberg dalle forme bizzarre che rendono unico il paesaggio.
Deception Island - Antartide Escursione a Deception Island presso il villaggio fantasma dei balenieri <<-- VAI
Lo sbarco avviene a Whaler's Bay (baia del baleniere), sede di una stazione norvegese per la lavorazione delle balene, evacuata nel 1967 a seguito di una tremenda eruzione vulcanica ed attualmente in disuso.
Half Moon Island - Antartide Escursione ad Half Moon Island alle isole Shetland Australi tra migliaia di pinguini dal sottogola <<-- VAI
Half Moon Island e' cosi' chiamata per la sua forma a mezza luna, ed e' molto interessante per la presenza di una vasta colonia di pinguini dal sottogola che, analogamente ai pinguini papua, a Marzo sono in fase di muta.
Isola Elephant - Antartide Crociera all'isola di Elephant e tour presso il memoriale di Frank Wild <<-- VAI
L'isola di Elephant è il mitico luogo dove parte dell'equipaggio di Shackleton si e' accampato in attesa dell'arrivo dei soccorsi, a seguito del naufragio avvenuto tra i ghiacci del Mar di Weddel.
Elefante marino - isole Orcadi Crociera alle isole Orcadi Australi con visita ad una colonia di elefanti marini <<-- VAI
Le isole Orcadi Australi si trovano a circa un terzo di percorso tra Elephant Island e la Georgia Australe. Si approfitta per una veloce escursione a terra, dove e' possibile osservare numerosi elefanti marini.
Royal Bay - Georgia Australe Crociera in Georgia Australe a Royal Bay <<-- VAI
La nave raggiunge finalmente la Georgia del Sud, dove si sbarca a Royal Bay. Questa stupenda baia ospita una colonia di decine di migliaia di pinguini reali, che occupano tutta la spiaggia e parte delle colline circostanti.
Pinguini reali - Georgia Australe Escursione nella Georgia del Sud a St. Andrews Bay alla colonia di pinguini reali <<-- VAI
Il tour in programma per oggi ci porta presso la piu' vasta colonia di pinguino reale di tutta la Georgia Australe, dove si stima che vivono circa 100.000 coppie di questo pinguino stanziale, in quello che può considerarsi uno dei luoghi più belli del mondo.
Tomba di Sir Ernest Shackleton Tour in Georgia Australe a Grytviken ed agli altri villaggi dei balenieri con visita alla tomba di Shackleton <<-- VAI
Durante la prima meta' dello scorso secolo, la Georgia Australe ospitava alcune stazioni di balenieri norvegesi. In seguito abbandonate, e' oggi possibile visitarne i resti, inclusa la tomba del "Boss" Sir Ernest Shackleton a Grytviken.
Albatross in Georgia Australe Crociera in Georgia del Sud a Fortuna Bay e Prion Island tra i grandi albatri <<-- VAI
Fortuna Bay e Prion Island in Georgia del Sud sono due localita' interessanti per la presenza di pinguini, foche e, per il secondo caso, anche di albatri con i loro nidi.
Cormorano reale - Isole Falkland Crociera alle Isole Falkland <<-- VAI
Le isole Falkland rappresentano l'ultima tappa di questa crociera in Antartide, dove si effettuano svariate escursioni nel villaggio di Port Stanley e negli altri luoghi di interesse naturalistico.
Panasonic DMC-FZ10 Attrezzatura fotografica utilizzata durante questo viaggio in Antartide <<-- VAI
Una breve descrizione degli strumenti utilizzati durante la crociera in Antartide per le riprese fotografiche ed altro ancora.

° ° °