Rajasthan: cosa vedere.
La guida completa con foto.

Periodo consigliato: da ottobre a marzo.

° ° °

Itinerario di viaggio
| Guida di viaggio e consigli
| Foto Rajasthan e diario di viaggio
| Contatti e Copyright
|


° ° °


 

ITINERARIO DEL VIAGGIO IN RAJASTHAN

Itinerario consigliato viaggio Rajasthan

° ° °

RAJASTHAN: GUIDA DI VIAGGIO, CONSIGLI, INFORMAZIONI UTILI

PERCHE' ANDARE IN RAJASTHAN?

Il Rajasthan è probabilmente lo Stato federale dell'India più frequentato dai turisti ed è generalmente la meta ideale per il primo viaggio in India. Il motivo di un tale interesse da parte dei visitatori è certamente ben giustificato dalla vastissima varietà di attrazioni che il Rajasthan offre, dall'arte all'architettura, passando per cultura e tradizioni, senza dimenticare anche l'importanza dal punto di vista naturalistico. Quindi, se non siete mai stati in questo Paese e cercate l'itinerario ideale per il vostro primo viaggio in India, il Rajasthan è senz'altro la principale meta da prendere in considerazione. Oltre al punto di vista prettamente legato alle innumerevoli cose da vedere, il Rajasthan è anche conveniente per la vasta offerta di tour che si può trovare nelle agenzie, è un viaggio comodo nel quale si può pernottare sempre in alberghi anche di buon livello, non è una destinazione costosa ed è una regione sicura senza particolari problemi.

COSA VEDERE IN RAJASTHAN?

La lista delle cose da vedere in Rajasthan è lunga e comprende numerose località in ogni angolo di questo Stato. Vediamo quali sono almeno le principali, che non dovrebbero assolutamente mancare negli itinerari di viaggio in Rajasthan:

  • Jaipur. Capitale e città più popolosa del Rajasthan, Jaipur offre svariate attrazioni, tra le quali spiccano 3 maestose fortezze, il City Palace (attuale residenza della famiglia reale) ed un incredibile osservatorio astronomico risalente al '700 con strane strutture che sembrano quasi aliene.

  • Udaipur. Conosciuta come la Venezia d'India per i suoi palazzi sull'acqua, Udaipur è famosa anche per i suoi mosaici in vetro belga e per l'affascinante arte della pittura in miniatura Rajput.

  • Jodhpur. Il Forte di Jodhpur sorge in cima ad una altura rocciosa e presenta imponenti mura alte fino a 40 metri, che sembrano la naturale appendice delle pareti di roccia sopra le quali sorgono queste colossali strutture.

  • Jaisalmer. Ai margini di un arido deserto che si estende fino in Pakistan, Jaisalmer è conosciuta anche come la città gialla per il colore dei suoi edifici in pietra arenaria. Il forte di Jaisalmer ospita non solo imponenti palazzi decorati con una incredibile maestria, ma è tutt'ora abitato e la vita si svolge freneticamente tra un dedalo di stradine labirintiche.

  • Bikaner. Sfarzosi palazzi con stanze affrescate in lamine d'oro e pietre preziose, si susseguono di cortile in cortile nella fortezza, come una sorta di scatole cinesi. Imperdibili anche le lussuose haveli nel centro storico e l'affollato bazar dove si vende di tutto.

  • Mandawa. Questa antica cittadina si trovava lungo le principali vie commerciali e divenne residenza di facoltosi imprenditori che decorarono le loro lussuose dimore con elaborati affreschi e bassorilievi. Non sempre presente negli itinerari in Rajasthan, riteniamo che sia invece una destinazione imperdibile.

  • Abhaneri. Un piccolo puntino sulla cartina geografica, che si visita in un'ora. Ma questo villaggio perso tra le campagne ospita una delle opere di ingegneria più stupefacenti di tutta l'India: un pozzo a gradoni vecchio di mille anni, dove un sistema di scalini costruiti per raggiungere l'acqua, crea geometrie e prospettive che sembrano uscite da un quadro di Escher.

  • Ranakpur. In mezzo ai monti Aravalli, tra un rilassante paesaggio di campagne e di boschi, Ranakpur ospita uno dei templi giainisti più grandi ed importanti dell'India, con migliaia di colonne e decine di cupole scolpite con incredibile maestria.

  • Pushkar. Tutta la città è considerata sacra e nei ristoranti non si serve carne di alcun tipo o alcolici. Le rive del suo laghetto sono circondate dai ghat dove i fedeli pregano, mentre ai margini del bazar si trova un importante tempio di Brahama. La cittadina ospita inoltre, una volta l'anno, la fiera del bestiame più grande dell'Asia, con migliaia di cammelli ed altri animali.

  • Parco nazionale di Ranthambore. Destinazione prettamente naturalistica, Ranthambore ospita numerosi animali protetti ed uccelli, ma la regina di questo parco nazionale è la tigre che può essere avvistata con un po' di fortuna durante la stagione secca, quando vengono organizzati veri e propri safari.

Queste sono solo le principali attrazioni in Rajasthan, che non dovrebbero mancare in nessun tour: ci sono comunque una infinità di altre cose da vedere in Rajasthan, da inserire sicuramente nell'itinerario se avete a disposizione almeno tre settimane.

E' POSSIBILE VISITARE IL TAJ MAHAL DURANTE UN VIAGGIO IN RAJASTHAN?

Bene, avete appena deciso di andare in Rajasthan, ma vi siete accorti che il Taj Mahal, uno dei monumenti più famosi ed imponenti del mondo, non si trova in questa parte dell'India. Come fare per visitarlo? E' possibile visitare il Taj Mahal come estensione di un viaggio in Rajasthan? La risposta è: assolutamente si! Non solo è possibile visitare il Taj Mahal come estensione di un viaggio in Rajasthan, ma è anche comodo, veloce e richiede solo uno o due pernottamenti in più. Il Taj Mahal si trova infatti non lontano dal confine con il Rajasthan, lungo una delle tante strade che collega Jaipur a Delhi: quindi per visitare il Taj Mahal è sufficiente spostarsi tra Delhi e Jaipur in auto o in treno, invece che in aereo, prevedendo un pernottamento ad Agra. Tale itinerario permette di visitare anche l'antica città di Fatehpur Sikri, il Forte Rosso di Agra ed il magnifico pozzo a gradoni di Abhaneri. Se poi aggiungete anche un pernottamento a Delhi, avrete pure la possibilità di visitare la capitale dell'India, che non è solo una metropoli caotica, ma che offre numerose attrazioni molto interessanti.

E' POSSIBILE VISITARE VARANASI DURANTE UN VIAGGIO IN RAJASTHAN?

Se visitare il Taj Mahal durante un viaggio in Rajasthan è pratico e conveniente, per Varanasi purtroppo il discorso è un po' diverso. Varanasi è probabilmente una delle località dell'India più famose dopo il Taj Mahal, per i tanti ghat che scendono verso il fiume Gange, dove i fedeli compiono le abluzioni, pregano e recitano formule magiche. Il tutto tra centinaia di templi, in uno scenario quasi cinematografico. Tuttavia Varanasi si trova piuttosto fuori mano rispetto al Rajasthan e si può raggiungere solo con un lungo viaggio in treno da Agra, oppure in aereo da Delhi. Visitare Varanasi come estensione di un viaggio in Rajasthan è pertanto possibile solo se avete a disposizione 3 o 4 giorni in più (riteniamo poco conveniente accorciare il viaggio in Rajasthan per recuperare giorni da dedicare a Varanasi, ma consigliamo di tenere questa destinazione per un altro viaggio in India).

COME ARRIVARE IN RAJASTHAN?

Sebbene le maggiori città del Rajasthan (Jaipur, Udaipur, Jodhpur, Jaisalmer) abbiano voli giornalieri per Delhi e alcune anche su Mumbai e sulle altre maggiori città dell'India, consigliamo di volare dall'Italia su Delhi ed iniziare il tour da questa città, in auto o in treno che sia. Infatti, raggiungendo il Rajasthan in aereo, si perde l'opportunità di visitare le attrazioni che si trovano lungo il percorso, come il Taj Mahal, e diventa poco pratico visitare Mandawa. Consigliamo pertanto di atterrare a Delhi, visitare con calma la città, per poi partire verso Mandawa seguendo un itinerario in Rajasthan circolare, in senso anti-orario, finendo con Jaipur, il Taj Mahal e rientrando infine a Delhi da dove si può ripartire con un volo in tarda serata o notturno. L'itinerario in senso anti-orario è quello che presenta la migliore ottimizzazione dei tempi e lascia per ultimo lo stupore di trovarsi davanti al Taj Mahal.

COME SPOSTARSI IN RAJASTHAN?

Sebbene l'India abbia una delle reti ferroviarie più capillari al mondo ed esistano comunque sul mercato numerosi viaggi di gruppo in pulmino o autobus, consigliamo di viaggiare in Rajasthan con la formula del noleggio auto con conducente. Con questa tipologia di tour, viene messa a disposizione un'auto per l'intero viaggio ed il costo comprende anche vitto ed alloggio per l'autista. I costi sono talmente accessibili, anche se viaggiate da soli, che non vale la pena prendere in considerazione qualunque altra tipologia di viaggio, nemmeno in treno e non di certo in gruppo. L'itinerario sarà totalmente personalizzabile, potrete partire in qualunque giorno dell'anno e non ci sono altri partecipanti sconosciuti con i quali dividere il mezzo o mettersi d'accordo su percorso ed orari. Il pacchetto di viaggio con noleggio con conducente può comprendere anche gli hotel della classe e della fascia di prezzo che preferite, mentre presso le maggiori attrazioni turistiche, viene messa a disposizione una guida esperta in loco: questo è anche il modo migliore per imparare di più dal viaggio, in quanto le cose da sapere sono moltissime e sarebbe un peccato guardare senza sapere esattamente ciò che si sta vedendo. Generalmente questa formula di viaggio non include i pasti (eccetto la colazione), ma questo può essere un vantaggio così avete la libertà di scelta, mentre i biglietti per entrare presso le attrazioni non sono sempre compresi (in quanto siete voi a decidere cosa vedere). Gli operatori turistici che offrono la formula del noleggio con conducente sono moltissimi ed alcuni hanno anche accordi con agenzie corrispondenti in Italia.

COME SONO LE STRADE IN RAJASTHAN?

Quando si pianifica un viaggio in Rajasthan bisogna tenere presente che le strade non sono sempre in buone condizioni e che il traffico, le buche e gli animali che attraversano, obbligano a tenere una media piuttosto bassa, spesso non oltre i 50 chilometri orari. Considerando che le varie città del Rajasthan non sono proprio vicine tra loro, ne deriva che purtroppo si spreca un bel po' di tempo in auto. A volte le agenzie tendono a compattare molto l'itinerario (ovviamente per riuscire a "prendere" anche i clienti che hanno meno tempo a disposizione e meno budget), bisogna quindi fare attenzione che il percorso scelto dia tempo sufficiente per visitare le varie attrazioni in città. In linea di massima, ho visto che conviene quasi sempre prevedere 2 pernottamenti in ogni città: il primo giorno lo si passa più o meno in viaggio; all'arrivo al pomeriggio si può visitare una attrazione che non richiede molto tempo, prima di trascorrere la prima notte. Il giorno successivo sarà poi interamente dedicato alla visita della città e quindi si dorme nello stesso albergo. Questo da anche sufficiente tempo per riposarsi e per vedere altre attrazioni normalmente non incluse, evitando di andare di corsa e senza sveglie all'alba per raggiungere il prima possibile la prossima meta.

QUALE E' IL PERIODO MIGLIORE PER ANDARE IN RAJASTHAN?

Un viaggio in Rajasthan presume svariate ore al giorno passate all'aria aperta per raggiungere e visitare le varie attrazioni, quindi vi starete forse chiedendo quale è la stagione migliore per andare in Rajasthan, che abbia poca pioggia e temperature più gradevoli. L'India è soggetta ad un clima fortemente monsonico ed il Rajasthan non fa eccezione, inoltre l'estate può essere caratterizzata da temperature particolarmente elevate e poco confortevoli. Pertanto, fatte queste considerazioni, quando andare in Rajasthan? Il periodo migliore per visitare il Rajasthan è l'inverno, indicativamente da ottobre a marzo, con ulteriori piccoli dettagli da considerare:

  • Ottobre e novembre: le piogge sono scarse o addirittura assenti (in particolare da metà novembre in poi), mentre la temperatura è particolarmente gradevole, con le massime che raramente superano i 27-30 gradi e con le minime di sera o al mattino presto che potrebbero richiedere addirittura un maglioncino leggero. Questo è probabilmente il miglior periodo dell'anno per andare in Rajasthan, con un ottimo compromesso tra tutti i vari parametri.

  • Dicembre e gennaio: nel cuore dell'inverno, sono mesi particolarmente asciutti, sebbene al mattino non sia rara la nebbia o la foschia densa che potrebbero limitare un po' troppo la visibilità: le temperature raggiungono i loro valori minimi ed al mattino potrebbe fare addirittura un po' freddo. Questa è la massima stagione turistica in Rajasthan, anche per la concomitanza delle feste natalizie e del Capodanno nei paesi occidentali.

  • Febbraio e marzo: le temperature riprendono a salire fino a far sembrare il Rajasthan immerso in una eterna primavera, mentre il clima rimane asciutto ed assolutamente ideale per viaggiare. Con ottobre e novembre, questo è certamente il miglior periodo dell'anno per andare in Rajasthan.

  • Da aprile a giugno: in questo periodo dell'anno arriva l'estate in Rajasthan e, sebbene la pioggia non sia ancora un problema, le temperature molto elevate invece lo sono, dal momento che si possono raggiungere i 45 gradi in molte località del Rajasthan. Il numero di turisti cala drasticamente ed i prezzi dei servizi sono probabilmente al loro minimo dell'anno.

  • Da giugno a settembre: durante questi mesi è presente il monsone umido, con piogge spesso torrenziali che potrebbero addirittura causare la chiusura di alcune strade. Le temperature calano rispetto ai mesi passati (sebbene faccia ancora decisamente caldo), ma l'umidità ed i rovesci frequenti potrebbero rappresentare un ostacolo. Tuttavia agosto è uno dei mesi dell'anno più gettonato dagli italiani, per questioni di giorni di ferie: viaggiare in Rajasthan in agosto è sicuramente possibile, sapendo che comunque l'itinerario potrebbe subire deviazioni o ritardi a causa delle condizioni delle strade, e per il resto... basta portare qualche cambio in più, un buon paio di scarpe ed una cerata da indossare quando piove.

DOVE DORMIRE IN RAJASTHAN?

Nelle località turistiche del Rajasthan sono disponibili numerosi hotel di tutte le categorie, anche di lusso. Particolarmente interessanti sono i cosiddetti heritage hotel, ovvero alberghi in antiche case, palazzi o addirittura in castelli ristrutturati e riportati al loro originale splendore (ce ne sono molti ad esempio a Mandawa). Se viaggiate in India con la formula del noleggio con conducente, basterà comunicare all'agenzia la tipologia di hotel che desiderate e l'organizzazione effettuerà le prenotazioni come parte del pacchetto di viaggio.

ALTRE COSE UTILI DA SAPERE PRIMA DI ANDARE IN RAJASTHAN

  • Quale è il fuso orario del Rajasthan? Il Rajasthan si trova sul fuso orario di Delhi, quindi 4 ore e mezza davanti l'Italia (3 e mezza quando da noi è in vigore l'ora legale).

  • Che moneta usano in Rajasthan? La moneta ufficiale in Rajasthan è la rupia indiana (INR), si raccomanda di evitare di cambiare negli aeroporti, preferendo le banche o gli uffici di cambio in città, per avere migliori tassi di conversione.

  • Sono accettate le carte di credito in Rajasthan? Le carte di credito sono ampiamente utilizzate in Rajasthan e si possono utilizzare per gli alberghi, per i maggiori ristoranti e perfino per pagare i biglietti di ingresso alle varie attrazioni. Si raccomanda comunque di portare sufficiente contante, preferibilmente in tagli piccoli, per le mance e per gli acquisti presso le bancarelle.

  • Come vestire in Rajasthan? Per viaggiare in Rajasthan è richiesto un abbigliamento casual, evitando di lasciare scoperte le gambe (anche per gli uomini). Nei luoghi di culto è vietato indossare oggetti in pelle ed occorre entrare scalzi: a tal proposito è preferibile viaggiare con sandali che possano essere indossati e rimossi velocemente, invece di allacciare e slacciare continuamente le scarpe.

  • Come si mangia in Rajasthan? In Rajasthan si può provare la cucina tradizionale indiana, con le sue infinite specialità. Se non amate particolarmente le spezie ed il piccante, questo può essere un problema (comunque, in genere, il cameriere chiede se si desidera cibo speziato e piccante). Per motivi religiosi, può capitare che in alcuni quartieri si mangi solo vegetariano. Una specialità da provare assolutamente è il pollo tandoori cotto ad alta temperatura nel forno di argilla e quindi marinato nelle spezie. Alcuni ristoranti offrono piatti internazionali come pizza o pasta, ma non ho mai provato come sono.

  • E' sicura l'acqua di rubinetto in Rajasthan? Consigliamo di bere solo acqua in bottiglia, da utilizzarsi anche per lavarsi i denti (regola da seguire pure nelle maggiori città). Molti alberghi, anche di media categoria, forniscono una bottiglia di acqua minerale di cortesia. Quando si fa la doccia occorre fare attenzione a non bere e che non vada acqua nel naso.

  • Ci sono zanzare in Rajasthan? Durante la stagione asciutta le zanzare sono poche e non sono molto aggressive, si raccomanda comunque di portare un repellente da usare all'occorrenza. La malaria non è un grosso problema: ci sono solo pochi casi nelle aree più occidentali del Rajasthan, come nei dintorni di Jaisalmer, ma probabilmente questo non giustifica la necessità di fare la profilassi (meglio proteggersi con repellenti ed abiti lunghi, che proteggono anche dalle altre numerose malattie trasmesse dalle zanzare).

  • E' sicuro andare in Rajasthan? Il Rajasthan è un luogo sicuro senza particolari problemi: si raccomanda comunque buon senso, evitando di lasciare incustoditi gli oggetti di valore e trasportando soldi e carte di credito in tasche ben protette (i furti con destrezza sono molto frequenti, specialmente nei luoghi affollati). E' bene dividere i soldi e trasportare fotocopie del passaporto e del visto separatamente dagli originali.


° ° °

RAJASTHAN: DIARIO DI VIAGGIO, FOTO E INFORMAZIONI PER OGNI LOCALITA'

Delhi New Delhi e Old Delhi  
Porta di accesso principale in India, Delhi sarà probabilmente il vostro primo contatto con il Paese, prima di proseguire il tour per la propria destinazione. Vediamo quali sono le principali attrazioni da visitare in uno o due giorni.
Haveli a Mandawa Le haveli a Mandawa  
Ai margini del deserto, Mandawa era una importante stazione logistica per le carovane che si spostavano lungo le principali vie di comunicazione. Un tempo frequentata da facoltosi commercianti, Mandawa presenta numerose haveli, lussuose case decorate con affreschi e bassorilievi.
Bikaner Bikaner  
Con la sua possente fortezza, le haveli ed il caotico bazar, Bikaner affascinerà ogni tipo di visitatore che non resterà certo indifferente davanti allo sfarzo degli antichi palazzi dimora dei maharaja e di tutti i componenti delle famiglie reali.
Jaisalmer Jaisalmer  
Non lontano da un arido deserto, Jaisalmer è chiamata anche la città gialla per il colore della pietra arenaria impiegata nelle costruzioni. Il suo possente forte, tutt'ora abitato, domina la città dall'alto ed offre uno sguardo nella vita dei maharaja.
Jodhpur Jodhpur  
Conosciuta anche come città blu per il colore delle case nel centro storico, Jodhpur emoziona con la sua mastodontica fortezza costruita in cima ad una altura rocciosa, dove le possenti mura fortificate sembrano il naturale proseguimento degli strapiombi di roccia.
Tempio di Ranakpur I templi di Ranakpur  
Questa piccola località isolata nel rilassante paesaggio rurale dei monti Aravalli, offre una serie di templi giainisti che sorprendono per la quantità e la qualità delle sculture e dei bassorilievi che ricoprono quasi ogni parte delle colonne, delle travi e delle cupole.
Udaipur Udaipur  
Lungo le rive di un piccolo lago, Udaipur è conosciuta anche come "la Venezia d'India" per i suoi due palazzi sull'acqua. Ma l'attrazione principale è il City Palace, antica residenza delle famiglie reali, dove sono custoditi magnifici mosaici e sorprendenti pitture in miniatura.
Pushkar Pushkar  
Tutta la cittadina di Pushkar è un luogo sacro raramente incluso negli itinerari turistici in Rajasthan. Visitiamo il Tempio di Brahama, il bazar ed i ghat (banchine a gradoni che conducono verso acque sacre) in riva al piccolo lago.
Jaipur Jaipur  
Chiamata anche la città rosa per il colore dei suoi edifici nel centro storico, Jaipur è uno dei luoghi più visitati del Rajasthan, ma non a torto, grazie ai magnifici forti che ospita, allo scintillante City Palace ed all'incredibile osservatorio astronomico risalente al '700.
Chand Baori Il pozzo a gradoni di Chand Baori  
Una breve tappa tra Jaipur ed Agra per visitare una delle attrazioni più stupefacenti di tutto il Rajasthan e forse dell'India intera: il sorprendente pozzo a gradoni Chand Baori antico di mille anni, con le pareti ricoperte da migliaia di scalini.
Fatehpur Sikri Fatehpur Sikri  
L'antica città di Fatehpur Sikri si è sviluppata con la stessa rapidità con la quale è stata abbandonata. Ciò che resta sono possenti edifici in pietra arenaria rossa finemente decorati con bassorilievi ed una storia tanto affascinante, quanto misteriosa.
Taj Mahal Agra, il Taj Mahal ed il Forte Rosso  
Il Taj Mahal non ha bisogno di presentazioni, essendo il monumento più famoso dell'India e forse del mondo intero. Andiamo insieme a scoprire i motivi di tale fama, senza tralasciare le altre attrazioni turistiche ad Agra, come il Forte Rosso.

° ° °