In viaggio per la penisola di Yamal

6 e 7 aprile 2015 

Come arrivare nel Circondariato Autonomo Jamalo-Nenec? La penisola di Yamal, nella Russia settentrionale, è un remoto lembo di terra della Siberia che richiede un viaggio piuttosto lungo ed impegnativo a bordo di mezzi fuoristrada a sei ruote motrici, slitte e motoslitte. Dopo un volo di tre ore da Mosca a Salekhard, il viaggio vero e proprio inizia raggiungendo Yar Sale attraverso le difficili piste che collegano al resto del mondo gli ultimi avamposti prima del nulla.

Monti Urali Polari Foto aerea della Siberia Siberia
Fiume congelato
Il lungo viaggio verso Yar Sale, punto di partenza per la grande avventura nella penisola di Yamal, inizia a Mosca a bordo di un aereo diretto a Salekhard, la capitale del Circondariato Autonomo Jamalo-Nenec nel nord della Siberia. Se si è abbastanza fortunati da viaggiare con il bel tempo, il volo della durata di tre ore, offre panorami mozzafiato sulle sconfinate ed in gran parte disabitate pianure della Siberia, solcate da infiniti fiumi e laghetti completamente congelati. Poco prima di iniziare la discesa verso Salekhard, l'aereo sorvola i monti Urali polari, in fase di atterraggio invece, il panorama si apre sul grande delta del fiume Ob (il settimo maggiore fiume del mondo) completamente congelato e ricoperto da uno spesso strato di neve.
Aeroporto di Salekhard
Il moderno aeroporto di Salekhard, collegato con Mosca ed altre maggiori città della Russia.
Scie degli aerei
Salekhard si trova lungo le rotte, molto trafficate, che collegano l'Europa con il Giappone. I passeggeri di questi voli, dal comfort delle loro poltrone, probabilmente non immaginano che stanno sorvolando alcune delle zone più remote ed inaccessibili del pianeta.
Mezzo a sei ruote motrici
Dopo l'atterraggio a Salekhard, la spedizione nella regione Jamalo-Nenec inizia a bordo di questo speciale veicolo a sei ruote motrici, specificamente progettato per percorrere in sicurezza le piste dissestate, e spesso in pessime condizioni, della Siberia settentrionale. La destinazione è la cittadina di Yar Sale a circa 200 chilometri di distanza in linea d'area, raggiungibile in 5-6 ore, uno degli ultimi avamposti prima del nulla.
Strada in Siberia



Dopo pochi chilometri di strada asfaltata nelle vicinanze di Salekhard, la pista diventa soltanto una striscia di neve compatta o non,talvolta "costruita" direttamente su fiumi e laghi congelati.
Autogrill in Siberia
Autogrill siberiano.
Pista in Siberia
Il viaggio per Yar Sale prosegue attraversando un fiume congelato. A noi potrà sembrare strano, ma in estate i trasporti diventano più difficoltosi, in quanto viene a mancare lo spesso strato di ghiaccio che permette di attraversare in sicurezza i corsi d'acqua.
Pista sul fiume congelato
Villaggio in Siberia
Villaggio siberiano


Ai margini della pista appaiono occasionalmente piccoli villaggi dispersi nel nulla, dai collegamenti con il mondo esterno estremamente difficili.
Tramonto in Siberia
Mezzo fuoristrada in Siberia

La pista da Salekhard a Yar Sale si trova leggermente a nord del circolo polare artico, quindi ad inizio aprile le giornate sono ancora sufficientemente corte per ammirare qualche bel tramonto (e con un po' di fortuna, come avverrà qualche giorno dopo, anche l'aurora boreale).
Barca intrappolata nel ghiaccio
Una barca intrappolata nel ghiaccio, lungo le sponde di un fiume congelato.
Pista di ghiaccio Pista ghiacciata
La pista per Yar Sale si snoda tra le anse di un fiume congelato, dove ogni inverno vengono piantati nel ghiaccio i segnali stradali ed i paletti che delimitano la pista stessa.
Pesce secco
Pesci d'acqua dolce essiccati per il consumo in inverno.

Finalmente, dopo molte ore di viaggio, raggiungiamo Yar Sale, dove il gruppo è ospite di una famiglia nella loro incredibilmente accogliente casa.
Casa a Yar Sale
Costume tipico Nenci
Il mattino seguente faccio una passeggiata a Yar Sale, dove osservo le persone nei loro costumi tipici in pelli di renna e lana.
Yar Sale Yar Sal



Foto di Yar Sale. Considerata la latitudine alla quale si trova ed il grande isolamento, Yar Sale è una cittadina accogliente e "colorata".
Fondamenta per il permafrost
A causa del permafrost (il sottosuolo permanentemente congelato), costruire gli edifici a Yar Sale richiede molti accorgimenti: non è possibile fare uno scavo per le fondamenta, così una serie di piloni vengono impiantati in profondità. Questi non solo sorreggeranno l'edificio, ma permetteranno anche al permafrost sottostante di assestarsi senza provocare danni alla struttura.
Slitte trainate da renne Yar Sale



Passeggiando tra le strade di Yar Sale, ci si imbatte spesso nei mezzi di trasporto tipici utilizzati in questa regione: slitte di legno trainate dalle renne (foto in alto a destra), motoslitte e veicoli rialzati con ruote enormi.
Museo di Yar Sale
A Yar Sale c'è un piccolo museo dedicato alla regione Jamalo-Nenec ed al suo popolo: un assaggio di quello che vedrò realmente nei prossimi giorni.
E' giunto il momento di fare i bagagli per dirigersi a nord verso la penisola di Yamal, dove inizierà la grande avventura assieme ad una famiglia Nenci ed alle sue renne.
Lago congelato
Le motoslitte attraversano un lago congelato, mentre Yar Sale sparisce pian piano dietro l'orizzonte.
In motoslitta verso il cuore della penisola di Yamal.
Branco di renne
Presto compaiono i primi greggi di renne... la grande avventura è appena cominciata!

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Guida di viaggio Nenet (Russia)

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.