Viaggio ad Iqaluit capitale del Nunavut

7-9 giugno 2014 

Tour, foto ed informazioni su Iqaluit, cittadina di quasi 7000 abitanti che sorge lungo l'estremità meridionale dell'isola di Baffin, circa 200 chilometri a sud del circolo polare artico, e capitale del Nunavut in Canada. A dispetto della latitudine relativamente "meridionale", Iqaluit presenta un clima polare molto rigido che pone diverse problematiche e che vede il fiordo davanti la città permanentemente congelato per gran parte dell'anno. Iqaluit è facilmente raggiungibile con voli da svariate città del Canada, anche se i costi sono piuttosto elevati.

Safety card del 737-400C
Cabina passeggeri del 737-400C
Come raggiungere Iqaluit?

Iqaluit è collegata con voli giornalieri su Ottawa (Canada) ed alcuni voli settimanali su Montreal via Kuujjuaq o Yellowknife via Rankin Inlet (stagionalmente sono disponibili anche voli diretti dalla Groenlandia). In queste foto, il Boeing 737-400 Combi (per servizio contemporaneao di cargo e passeggeri in vani separati) della First Air, con la singolare safety card scritta anche in alfabeto Inuktitut, la lingua ufficiale dello stato del Nunavut.
In volo sull'artico Artico canadese
Atterraggio ad Iqaluit Scelgo di raggiungere Iqaluit con un volo diretto da Ottawa (in alternativa alla First Air, questa rotta è offerta anche dalla Canadian North) che sorvola il mare coperto da grosse lastre di ghiaccio, nonostante sia Giugno.Nella foto a sinistra, il fiordo davanti la città di Iqaluit (Frobisher Bay) visto poco prima dell'atterraggio e composto da ghiaccio compatto con neve superficiale in fase di scioglimento (riconoscibile dalle macchie azzurrine).
Pista aeroporto Iqaluit Aeroporto di Iqaluit
Foto aeroporto Iqaluit. L'aeroporto di Iqaluit presenta una pista di dimensioni adatte per il decollo e l'atterraggio degli aerei più grandi esistenti, in quanto questo scalo si trova in posizione strategica lungo le rotte sub-polari che collegano l'Europa alla costa occidentale del continente americano. In caso di emergenza, i tanti aerei passeggeri che percorrono quotidianamente le rotte sub-polari, possono trovare qua ad Iqaluit un luogo idoneo dove atterrare in completa sicurezza.
Boeing 737-400C della First Air Livrea della First Air
Il Boeing 737-400 Combi della First Air parcheggiato nel piazzale dell'aeroporto di Iqaluit. Ogni aeromobile della First Air presenta sulla coda un bel disegno con un soggetto che ricorda l'artico, mentre un grosso portellone assicura l'accesso al vano cargo posto anteriormente, davanti alla cabina dei passeggeri.
Apex (vicino Iqaluit) Spiaggia nell'artico
Faccio un giro ad Iqaluit, la capitale del Nunavut, città che ospita (alla stesura di questo reportage) poco meno di 7000 abitanti e che sorge in un fiordo lungo la parte meridionale dell'isola di Baffin. Iqaluit significa, in lingua Inuktitut, "il luogo dove ci sono i pesci". In queste foto, il quartiere più periferico di Iqaluit, che prende il nome di Apex. Si nota il mare ancora completamente congelato anche a Giugno, nonostante la neve si sia ormai quasi completamente dissolta sulla terraferma.
Edificio della Hudson Bay Company
Un edificio storico risalente al 1670 della Hudson Bay Company, l'azienda commerciale più antica del Canada e, al 2014, ancora in attività.
Fiordo gelato Banchisa
Frobisher Bay Artico in primavera
Sebbene Iqaluit sorga ad una latitudine pari a quella di Nuuk in Groenlandia, o Reykjavik in Islanda, o Trondheim in Norvegia (quindi a circa 200 chilometri a sud del circolo polare artico), il clima è incredibilmente più severo rispetto a queste località, tanto è vero che il fiordo resta completamente congelato fino ad inizio Luglio. La temperatura media durante i mesi invernali si aggira attorno ai 25 gradi sotto zero, con minime che possono scendere abbastanza frequentemente sotto i -40 gradi Celsius. Molto cursioso il fatto che il mare resta gelato anche dopo che tutta la neve si è sciolta sulla terraferma, creando un paesaggio ancor più surreale.
Tundra Vegetazione artico
Betulla strisciante Lichene
A causa dei venti che spesso spazzano l'isola di Baffin e per la presenza del permafrost (sottosuolo perennemente congelato) che non permette alle radici di penetrare in profondità, nessuna pianta ad Iqaluit è più alta di 20 centimetri. Le piante tipicamente arboree, arrivano ad essere dei bonsai striscianti (foto in basso a sinistra) che, al dispetto del modesto diametro dei fusti, possono essere secolari. Nella foto in basso a destra, licheni colorati e licheni neri, ricoprono le rocce.
Strada verso il nulla Isola di Baffin
Paesaggio ad Iqaluit In uscita da Iqaluit esistono un paio di strade di alcuni chilometri, chiamate rispettivamente "la strada verso il nulla" e "la strada verso qualcosa". Di fatto, entrambe si interrompono improvvisamente sulla tundra e non portano a nessuna particolare destinazione. Da queste strade però si può osservare il paesaggio tipico della punta meridionale dell'isola di Baffin, costituito da piatte colline rotondeggianti.
Nunavut
Iqaluit
Foto Iqaluit. La città di Iqaluit è costituita da edifici di diverse dimensioni che includono anche palazzine di discrete dimensioni. Le strade principali sono asfaltate e, sebbene da Iqaluit non sia possibile guidare un autoveicolo verso nessuna altra città, quasi tutti hanno la macchina per i brevi spostamenti nell'area della città stessa.
Serbatoio acqua per clima freddo
Ciò che noi possiamo considerare normale grazie al nostro clima mite, in altre parti del mondo non è così scontato. Come costruireste infatti un acquedotto in una parte del pianeta dove il sottosuolo è perennemente ghiacciato (permafrost) e dove la temperature esterna in inverno può scendere a -40 gradi? La soluzione è quella di rinunciare ad un vero e proprio acquedotto e di dotare ogni abitazione di un grosso serbatoio esterno ben coibentato e riscaldato. Nei pressi del serbatoio è presente anche una spia di colore rosso, che si accende quando il livello dell'acqua di abbassa troppo. Ogni giorno ad Iqaluit passa il camion dell'acqua e dove l'autista trova la spia rossa accesa, provvede al rifornimento.
Negozio souvenir artico Statua in pietra saponaria
Il tour di Iqaluit prosegue visitando un negozio di souvenir che vende centinaia di bellissime sculture in pietra saponaria. Molte sculture sono vere e proprie opere d'arte e sono relativamente costose. Ad esempio, l'opera raffigurata nella foto a destra (il cacciatore che trasporta la foca sulla slitta) costa 175 dollari canadesi, prezzo giustificato dal fatto che queste sculture sono realizzate interamente a mano con grosso dispendio di tempo.
Stazione studio atmosfera
Attorno ad Iqaluit sono presenti numerose stazioni meteorologiche ed installazioni più complesse per lo studio dell'atmosfera.
Tribunale del Nunavut Università di Iqaluit
Murales nell'artico


Altri edifici di Iqaluit. Nella foto in alto a sinistra, il tribunale. Nella foto in alto, l'università. Nella foto in basso a sinistra, alcuni murales ispirati a scene di vita comune nell'artico.
Iqaluit
Una foto di Frobisher Bay, la baia che in giugno è ancora completamente ricoperta dal ghiaccio.
Banchisa
Artico
Caratteri Inuktitut
Nel luogo in cui il mare incontra la terraferma, la banchisa assume un aspetto fortemente accidentato. Questo è dovuto essenzialmente alle maree, che da queste parti possono eccedere svariati metri. La pressione che si produce tra due maree spacca il ghiaccio, il quale poi si riforma prima di spaccarsi nuovamente. Questo crea un disordinato labirinto di lastre di ghiaccio che, come avvisa il cartello scritto sia in Inglese sia in Inuktitut, può diventare un luogo abbastanza pericoloso dove non è il caso che i bambini vadano a giocare.
Segnale stradale
Il segnale di stop scritto anche in caratteri Inuktitut.
Spiaggia Iqaluit
Foto della spiaggia di Iqaluit (peccato che l'acqua sia un po' freddina).
Fondamenta nel permafrost
Le fondamenta di un edificio in costruzione, formate da pali in grado di sopportare gli assestamenti del permafrost (ancora una volta ci si rende conto che tutto ciò che per noi è semplice e scontato, a certe latitudini non è proprio così).
Museo di Iqaluit
Ad Iqaluit visito il piccolo museo locale, dovo sono presenti manufatti antichi dei nativi.
Chiesa Anglicana Iqaluit
Foto della cattedrale anglicana di San Giuda ad Iqaluit, consacrata nel 2012.
Iqaluit



Altre foto di Iqaluit che mostrano il fiordo gelato dietro i moderni edifici colorati.
Hotel Arctic Hotel Arctic Iqaluit
Dove alloggiare ad Iqaluit? Ad Iqaluit è disponibile un discreto numero di alberghi, tutti decisamente costosi e forse troppo "raffinati" considerato il luogo dove ci si trova. In queste foto, l'Hotel Arctic. Alla stesura di questo reportage nel 2014, non esistono purtroppo bed and breakfast o altri tipi di alloggio più convenienti e più adatti al contesto nel quale ci si trova.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Isola di Baffin - guida di viaggio

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.